Con il contributo del programma LIFE dell'Unione europea - LIFE17 ENV / GR / 000215

RISULTATI PREVISTI

Il cambiamento climatico è un fattore che incide nel lungo termine per cui è necessario un impegno costante. Quasi tutte le attività economiche nelle aree urbane dipendono dal movimento e dalla consegna delle merci. Come riportato nella Tabella di marcia verso un’Europa efficiente nell'impiego delle risorse (vedi link), un sistema di mobilità moderno ed efficiente in termini di risorse, al servizio sia dei passeggeri sia delle merci, può contribuire in modo significativo alla competitività e alla sostenibilità. Entro il 2020 l'efficienza complessiva nel settore dei trasporti produrrà un valore sempre maggiore con una riduzione degli impatti su cambiamenti climatici, inquinamento atmosferico e acustico.

Nell’UE, i trasporti rappresentano il 19,7% delle emissioni di gas serra e il 23,7% delle emissioni di CO2. Il consumo totale di energia del settore dei trasporti rappresenta il 31,6% del consumo energetico dell'UE (vedi link). La quota delle emissioni dei trasporti è in costante aumento e potrebbe raggiungere più del 30% delle emissioni totali dell'UE entro il 2020 se non verrà intrapresa alcuna azione. Le attività di trasporto merci rappresentano circa un terzo delle emissioni totali di gas serra per il trasporto. Secondo il Vademecum del trasporto merci su strada (vedi link), le attività di trasporto merci su strada rappresentano il 73% delle attività di trasporto terrestre e sono senza dubbio la modalità dominante.

L'Europa ha bisogno di trasporti più puliti e più efficienti in termini energetici, e questi obiettivi potrebbero essere raggiunti non solo attraverso l’impiego di nuove tecnologie, come i motori ibridi ed elettrici, ma anche sviluppando soluzioni di trasporto urbano più intelligenti. La grande maggioranza del trasporto urbano avviene con autocarri, che inquinano l’ambiente, sono rumorosi e occupano gran parte della carreggiata quando si spostano e durante le operazioni di carico e scarico. La consegna delle merci dell'ultimo miglio è la parte meno efficiente della catena di approvvigionamento generale. Le condizioni specifiche per il trasporto merci urbano variano a seconda della posizione, della disposizione, dell'infrastruttura, delle politiche, dell'attività commerciale e del comportamento dei consumatori nelle diverse città.

Il progetto proposto è una piattaforma logistica europea innovativa per aumentare l'efficienza del trasporto merci urbano riducento gli impatti ambientali. Gli aspetti trattati dalla piattaforma includono:

- Riduzione al minimo del numero di movimenti di merci e delle distanze necessarie per eseguirli;

- Maggior impiego di sistemi di trasporto intelligenti (ITS) per aumentare l'efficienza delle consegne;

- Riduzione dell'inquinamento atmosferico e acustico causato dai movimenti di merci, in linea con gli obiettivi che il settore dei trasporti prevede di raggiungere entro il 2030, secondo lo studio della Commissione europea sui trasporti urbani (vedi link).

Alla fine del progetto sono previsti i seguenti risultati:

  • Riduzione delle emissioni annuali di gas a effetto serra (cioè CO2) approssimativamente dello 0,427% in Grecia e delle emissioni di gas non a effetto serra (cioè NOX) di circa lo 0,402% in Grecia, lo 0,103% in Repubblica Ceca e lo 0,002% in Italia;

  • Riduzione delle emissioni annuali dovute al trasporto dei 5 dimostatori pari a: 42.255 tn NOx, 4.632 tn di PM, 73.133 tn di CO, 1.869 tn di NH3, 8,885.697 tn di CO2, 8.939 tn di CH4, 10.564 tn di VOC e 8.129 t di SO2.

  • Aggiornamento della legislazione in materia di qualità dell'aria e della direttiva 2009/33/CE;

  • Aumento del numero delle PMI che utilizzano la piattaforma logistica GreenYourRoute per la consegna dell'ultimo miglio nelle aree urbane riducendo al minimo l'impatto ambientale;

  • Verifica da parte del programma pilota UE-ETV, che supporta e promuove l'ecoinnovazione, della piattaforma logistica per la consegna dell'ultimo miglio, e messa a punto di un certificato verde, fornito dalla società GreenYourRoute il quale attesti che i clienti che acquistano il prodotto GreenYourRoute e lo applicano secondo le linee guida, guidano in modo più pulito, implementando la mobilità sostenibile nelle regioni urbane;

  • Informare più di 900 rappresentanti delle PMI dei 3 Stati membri dell'UE (Repubblica Ceca, Grecia e Italia) attraverso workshop e webinar sui potenziali benefici in termini di costi ambientali e operativi nell’utilizzo della piattaforma GreenYourRoute nelle operazioni di trasporto giornaliere. Inoltre, ci si aspetta che più di 3000 persone siano informate sui vantaggi della piattaforma GreenYourRoute attraverso specifiche attività di divulgazione;

  • Adozione da parte di almeno 12 PMI di norme in materia di appalti ecosostenibili;

  • Aumento della consapevolezza sulla pianificazione eco-compatibile dei flussi di merci.

  • Evidenziare il fatto che scelte eco-sostenibili non comportano necessariamente un aumento del costo delle operazioni​.

Visitors

Date of last update:

22/08/2019

The sole responsibility for the content of this publication lies with the authors. It does not necessarily reflect the opinion of the European Union. Neither the EASME nor the European Commission are responsible for any use that may be made of the information contained therein.